Sane (o sante?) abitudini – aforisma

«Nessuno osa dire addio alle proprie abitudini. Più di un suicida s’è fermato sulle soglie della morte pensando al caffè dove andava a giocare tutte le sere la sua partita a domino».

Honoré de Balzac, Il cugino Pons, 1847

abitudini

4 thoughts on “Sane (o sante?) abitudini – aforisma

  1. Ciao Annalisa!
    Mi aggiungo a chi segue questo tuo blog, che ho incrociato qualche giorno fa quasi per caso…
    Complimenti innanzitutto per il tema grafico, che mi piace davvero molto.
    Poi sulle abitudini: verissimo quello che dice Balzac. Le abitudini più piccole possono fermare anche le azioni più estreme. Mi sembra in effetti che le abitudini nascondano, per la nostra natura decaduta, un’insidia radicale, quasi impossibile da sconfiggere. Se non sbaglio ne parla più o meno direttamente anche GKC in Ortodossia, quando racconta dell’uomo che per un errore di navigazione riapproda nel paese da cui era partito credendo che sia una nuova terra, e guardandola così (una volta tanto) con occhi nuovi.
    Il mio sospetto però è che un’avventura di questo genere non possa davvero accadere senza l’intervento divino. San Giovanni della Croce sostiene che non ci si possa avvicinare al divino senza perdere del tutto la memoria, letteralmente. Salvo poi recuperarla tutta ma non più come propria facoltà, bensì come un dono…

    Salita del Monte Carmelo – Libro 3, Capitolo 2
    http://www.monasterovirtuale.it/i-dottori-della-chiesa/s.-giovanni-della-croce-salita-del-monte-carmelo/libro-iii.html

    • “Il mio sospetto però è che un’avventura di questo genere non possa davvero accadere senza l’intervento divino.”

      Non sono d’accordo. Non centra il divino.

      Centra la capacità dell’uomo di mettersi in gioco con una nuova visione, con “onesta intellettuale”.
      Con la logica di un pensiero laterale, sincero, viscerale.
      Diciamo: “Come estrarre le proprie radici per dargli un’occhiata.”

      Io ho fatto il percorso inverso di Chesterton.
      Allora perchè però mi piace, dato che potrebbe sembrare lontano dal mio pensiero attuale?
      Perchè è sincero e non fanatico. Le sue sono state parole nuove.

      Quanto ad oggi è conosciuto e fatto sentire nella società odierna?
      Pochissimo. Perchè è avanti anni luce nella sua elaborazione del cristianesimo, è troppo intelligente.

      L’Articolo di Annalisa che ho ripostato è davvero fenomenale per far capire il suo pensiero.
      Chesterton combatte insieme all’uomo, indipendentemente da come esso sia.

      E’ un pensiero diverso da quello di un Albert Camus (che adoro altrettanto) o da quello di un Bertrand Russel.
      Ma tutti questi combattono per l’uomo, con le loro sofferenze e le loro divergenze.

      Logica, Fede o Coraggio, cosa cambia tra queste? Niente?
      Dietro c’è sempre un uomo che ama, spera, e combatte per la Natura e per l’Uomo.

      Vi ringrazio per poter parlare con Voi.
      Saluti.

  2. Grazie a te.
    …come vedi, io passo chestertonianamente al ‘tu’ e altrettanto chestertonianamente ti dico che puoi postare/ripostare quello che vuoi 😉
    W la condivisione!
    Un caro saluto, A.lisa

  3. A Wilde piaceva molto Balzac.

    “E se in quel ricordo c’era qualcosa di piacevole, forse significava che la vita poteva essere imbrigliata dalla proprio volontà, e che il gioco alla distruzione non valeva di certo la candela.”

    Mi sono permesso di ripostare e risottolineare un suo vecchio Post sul mio Blog:

    http://lexmat.blogspot.it/2014/03/g-k-chesterton-2-amare-la-realta.html

    Mi complimento per le sue splendide esposizioni del pensiero di Chesterton.
    Cordiali Saluti.

    LexMat
    lexmat.blogspot.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...